Chiamaci gratuitamente al numero:
800.03.99.60

Pelle secca, arrossamenti e screpolature: come proteggersi

02-02-2016

Pelle secca, arrossamenti e screpolature: come proteggersi - Articoli & News - Farmabeauty

La pelle secca e screpolata è uno dei segnali più manifesti e palpabili dell’abbassamento delle temperature, portato in dote dall’inverno. Proteggere la propria cute deve essere una priorità volta a scongiurare l’insorgere di ulteriori danni come nocche spaccate o labbra sanguinanti. Ecco alcuni consigli per tutelare la propria pelle.

 

Proteggere le parti più esposte

 

Banale, certo, ma sempre meglio ricordarlo: mani e viso sono le parti che più si espongono al freddo e che, di conseguenza, subiscono gli effetti più visibili. Per questa ragione, non occorre mai dimenticare di tenerli al riparo. Guanti, sciarpa, cappello (che copra anche le orecchie) sono il kit di sopravvivenza di base per proteggersi dalle intemperie.

 

Mantenere la pelle idratata

 

La secchezza della pelle insorge con maggior facilità su soggetti scarsamente idratati. Anche d’inverno, per tale ragione, è opportuno consumare molta acqua e cibi ricchi di liquidi, come frutta e verdura. Non solo, ricordatevi di detergere la pelle con prodotti specifici come burro di cacao, burro di karité o olio di sesamo.

 

Evitate prodotti aggressivi e sbalzi di temperature

 

Il freddo infiacchisce la cute. Per tale ragione, è altamente consigliabile cercare di risparmiare ulteriori stress al proprio corpo. Durante le faccende di casa è sempre bene utilizzare guanti in lattice, per evitare il contatto diretto con i detersivi e, in generale, meglio non utilizzare prodotti eccessivamente aggressivi, optando per il sapone di Marsiglia.

 

Allo stesso modo, è sempre saggio evitare frequenti sbalzi di temperatura, ad esempio avvicinando le mani fredde a una fonte di calore per trovare conforto immediato. Meglio riscaldare le mani lentamente ma evitando eccessive sollecitazioni alla pelle.

 

Fatevi una sana dormita!

 

Dormire bene e il giusto numero di ore aiuta anche la cute a rilassarsi, evitando l’insorgere precoce di rughe. Nelle ore di sonno, infatti, si attiva il processo di riparazione cellulare, fondamentale per assicurare luminosità alla propria cute. Dormire fa bene!


Condividi:


Torna indietro